Fare la barba

Bisogna scegliere quale metodo utilizzare (rasoio a lama o rasoio elettrico).
la scelta è soggettiva e varia a seconda del risultato che si vuole ottenere: con il rasoio a lama il risultato sarà più preciso, definito visto che la lama andrà a tagliare il pelo in modo più approfondito duraturo, infatti si potranno attendere tranquillamente uno o due giorni prima di iniziare a notare una ricrescita evidente. mentre il rasoio elettrico sarà più pratico, veloce ma meno duraturo, per un risultato impeccabile andrà ripassata tutti i giorni.

Lametta

Munirsi di un rasoio di buona qualità. La marca più utilizzata è gillette, ma ne esistono eccellenti anche di altre marche come ad esempio proraso.
Munirsi anche di schiuma da barba e dopo barba, consigliato uno a base alcolica, poiché andrà a lenire rapidamente la pelle dopo la rasatura;
passare dell’acqua calda sul viso affinché i pori possano aprirsi;
utilizzando la schiuma, cospargere le parti del viso dove si passerà la lametta (solitamente sono guancia, baffi, mento e gola);
iniziare a passare la lametta facendo un movimento che va dall’alto al basso, il tutto con il manico che punta verso il pavimento partendo dalle guance, andando via via a scendere verso la gola.
Fare attenzione a non premere con forza eccessiva la lama sul viso poiché ciò potrebbe causare tagli o irritazioni.
Consigli per una rasatura perfetta:
•utilizzare due dita della mano libera per andare a tirare leggermente la pelle dove andremo a passare la lametta, questo la aiuterà a scivolare meglio sulla pelle;
•quando si va a tagliare la barba sotto la gola assicurarsi di applicare più delicatezza possibile, poiché quella è una zona sensibile, anche la pressione più leggera, se fatta male rischierebbe di creare tagli o abrasioni;
•seguire la direzione del pelo con la lametta, specie se la barba è più lunga, in modo da evitare tagli.

Basette

Andare almeno per le prime volte dal barbiere, il quale procederà a modellarle a proprio gusto illustrando gli innumerevoli stili che si possono attuare. Una volta modellate sarà facile seguire il loro profilo durante la rasatura, evitando di danneggiarle involontariamente.
Quando il risultato sarà soddisfacente, sciacquare il viso con acqua fredda e tamponarlo con un asciugamano.
Mettere un quantitativo giusto di dopobarba sulla mano e passarlo sul viso facendo nel contempo dei Movimenti ondulatori, come per massaggiare la pelle. Tutto questo finché non si assorbe.

Rasoio elettrico

Munirsi di un rasoio elettrico, le marche più utilizzate sono Philips e brown ma ne esistono veramente a bizzeffe sul mercato;
Esistono due tipi di lame utilizzate dai rasoi elettrici, lame rotanti e lame a spirale: la scelta resta soggettiva e come sopra dipende dal risultato che si vuole ottenere.
Secondo l’esperienza di chi vi scrive le lame rotanti sono più efficaci di quelle a spirale, poiché il risultato appare, sia al tatto che alla vista più definito, comunque il consiglio resta quello di sperimentare entrambi.
per il rasoio elettrico non è necessario l’utilizzo della schiuma da barba, anche se alcuni la mettono comunque perché ritengono che il rasoio scorra meglio;
passare il rasoio sulle zone interessate ( da notare che con questo non bisogna preoccuparsi della forza che si applica, poiché è pressoché impossibile tagliarsi; consiglio comunque di applicarla moderatamente, le irritazioni sono sempre possibili);
passare il dopobarba a operazione completata.
Per le basette relativamente al rasoio elettrico il consiglio resta il medesimo scritto sopra.

Condividi